Vecchi schizzi di Crumb

Pochi mesi fa si diceva della colossale collana Crumb sketchbooks lanciata da Taschen. Nel rivendicare con orgoglio la qualità editoriale dell’operazione, l’editore sottolineava la differenza con la sola iniziativa comparabile, ovvero la collana pubblicata tra il 1981 e il 1997 dall’editore tedesco Zweitausendeins.

Nasceva quindi una curiosità: vedere qualche estratto di quella rara, precedente edizione. La cui memoria era andata pressoché perduta, e le cui poche immagini online provenivano quasi solo da microscopiche foto su eBay.

Poche settimane fa, il sito internet della rivista Print ci ha fatto uno splendido servizio: tre dozzine di foto. Che testimoniano, se ancora ce ne fosse bisogno, quanto Crumb riesca a suscitare una sensazione rara ed eccitante: sfogliare sketchbook può essere non solo una curiosità (tecnica, estetica, filologica), ma un autentico piacere.

Altre immagini le trovate qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: