Un tranquillo weekend milanese

Il prossimo fine settimana, per chi avesse in programma un mix di cultura&zanzare &pioggia&fumetti, suggerisco due ottime occasioni fumettologiche, a Milano.

Una prima occasione è il festival di rock indipendente MiAmi che, come sempre, ha in programma la sezione MiFai. Ovvero: banchetti dedicati a autoproduzioni ed editoria di fumetto indipendente (Agenzia X, Grrrzetic, Schiaffo Edizioni, Teiera, Giuda e altri), e sessioni di live drawing con vari autori. Quest’anno, al solito programma si aggiungono un paio di piccole ma eccellenti idee: per una canzone di ogni concerto serale (palco principale), ci sarà un intervento specifico di live drawing costruito ad hoc sul pezzo; inoltre Marina Girardi realizzerà un blog con disegni e fumetti per raccontare la 3 giorni di festival. Il programma delle accoppiate canzone/disegnatore:

Manuele Fior > Massimo Volume, LucidellaCentrale Elettrica, Fine Before You Came
Inserirefloppino > Casino Royale
Gianluca Costantini > LN Ripley
Giulia Sagramola > Ghemon/Al Castellana
Paolo Bacilieri > Verdena
Amalia Mora > Il Buio
Gabriella Giandelli > Cesare Basile

L’altra occasione è la seconda edizione del minifestival Streep. Che quest’anno si dedica alle relazioni tra il fumetto e la città stessa di Milano. Con una serie di incontri e presentazioni che proveranno a “ricordare storie di piccolo eroismo culturale che meritano di non essere taciute”. In programma: Giorgio Cavazzano, Tito Faraci, Marco Corona, Paolo Interdonato, Diego Cajelli, Matteo Guarnaccia, Giancarlo ‘Elfo’ Ascari’, Stefania Rumor, Davide Barzi, Andrea Pasini, Mario Gomboli e il sottoscritto (sabato).

In entrambe i casi, si parte venerdì 10 e si chiude domenica 12.

In entrambe i casi, io ci vado.

Annunci

MiAmi, disegnando tra le acque

Una delle più piacevoli occasioni per mescolare la dimensione di visione e di performance del disegno, in Italia, si chiama MiAmi Festival. Si tiene a Milano presso l’Idroscalo, da ormai 6 anni, ed è uno dei più vitali festival musicali italiani, interamente dedicato alla scena indipendente del rock (ma non solo) italiano.

Una speciale sezione del festival si chiama Mi Fai, curata da Davide Toffolo, ed ospita ogni anno diversi autori o gruppi legati alla scena indipendente del fumetto nazionale. Non solo stand delle loro produzioni, ma anche uno spazio dedicato alle performance di disegno dal vivo. Quest’anno, fra gli altri, ci saranno Pic Nic, Animals, e Schiaffo Edizioni, un gruppetto interessante che produce storie illustrate in forma di lettera da spedire.

Al MiAmi, di solito, piove. Se fa caldo, invece, ci si tuffa all’Idroscalo. Comunque sia, al MiAmi ci si bagna. Il meteo dice che forse servirà più il costume che l’ombrello. Chissà. Per sicurezza, chiedete anche a Rob Brezsny.

Una delle più piacevoli occasioni per mescolare birre musica cazzeggio amici, a Milano, si chiama Miami Festival. Ci vediamo là, questo weekend.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: