Psicanalisi della Costa Concordia

Hanno ragione Raffaele Ventura e Giacomo Nanni: nell’attenzione alle operazioni di raddrizzamento della Costa Concordia, c’è un non detto che pesa, forse, quanto e più dell’epica tecnologica sull’operazione-mai-tentata-prima.

costaconcordia-copia2

Annunci

Due progetti crowdfunded

Niente di più e niente di meno: due segnalazioni.

La prima è per Mr. Like. Una serie in animazione surreale e disturbante che mette a tema un’idea squinternata: narrare la vita di un disabile ipercontemporaneo, nato “con una mano col pollice alto al posto del braccio sinistro” (QUEL pollice). Disegnata con quelle texture policrome con cui Giacomo Nanni, ormai stabilmente parigino e associatosi a Massimo Colella (altro fumettòfilo expatriate), prosegue la sua strada di una linea retro’ – da incisore – con colori sempre più psichedelici.

Immagine11

La seconda è per la versione cartacea di Mammaiuto. Ovvero, il magazine di fumetti online (rigorosamente italiani) più interessante degli ultimi tempi. Che cerca finanziamenti per produrre i libri che raccolgono i lavori di due autori davvero (molto) promettenti: Lorenzo Palloni e Claudia Razzoli.

mammaiuto

Alcune immagini (disegnate) di Dio che mi son piaciute

Uno degli oggetti editoriali più bizzarri di questa primavera si chiama A4GOD, per 4 ragioni:

  • non è un libro, ma una raccolta di immagini – un genere editoriale che pare sempre più raro, visto l’ormai consolidato spostamento sul web di quelli che una volta erano i portfoli e i concept-book visivi.
  • affianca e mescola artisti di estrazione – tecnica, stilistica, professionale – profondamente diversa, dall’illustrazione alla fotografia al fumetto.
  • è una sorta di mappatura, o meglio un ritratto eccentrico dell’illustrazione italiana contemporanea, attenta soprattutto ai talenti emersi negli anni 2000, in primis quelli impegnati tra disegno e altre discipline.
  • è una interessante sfida creativa, perché offre una rara occasione di osservare – e comparare – le diverse sensibilità di 105 autori, messe all’opera a partire dallo stesso soggetto. Che in questo caso, peraltro, è un soggetto iconologico complesso: Dio, icona immaginaria – irrappresentabile – per eccellenza.

Si tratta di un progetto di Studio Pomo – Marco e Alessandro – che hanno provato così a fare il punto del proprio percorso di grafici interessati all’illustrazione. Un percorso che ho seguito spesso da vicino, lavorando insieme (anche per questo blog: l’immagine nell’header è una loro elaborazione).

Il risultato è un contenitore discontinuo, magmatico, contraddittorio – e proprio per questo, credo, ricco di immagini interessanti. Permettetemi allora di consigliarvelo così, con qualche disegno tra quelli che mi sono piaciuti di più:

Andrea Bruno

Marco Corona

Adriano Carnevali

Francesco Cattani

Elzevira

Manuele Fior

Fupete

Marco Klefisch

Giacomo Nanni

Davide Toffolo

 

Silvio e la fidanzata: rassegna by Nanni, Pierz, Corvi, Vauro, Vukic, Pagliaro, Makkox

I disegnatori italiani che sono intervenuti sulla notizia mi paiono particolarmente numerosi. E allora, mini-rassegna:

via Nanni per ilPost

via Pierz

via Mamma!

via ilManifesto

via Vukic

via Pagliaro

via Makkox per ilPost

E se ce ne sono altre (in)degne: segnalate, segnalate – qui si linka.

Ciao, Charlie Brown (by Eriadan, Nanni, Tuono Pettinato, Flaviano, Pierz)

Buongiorno. Oggi è un giorno speciale: si celebra il 60° anniversario di uno dei più celebri fumetti di sempre, i Peanuts di Charles Schulz. Un fumetto che ci manca molto, a ormai dieci anni dalla sua scomparsa, con l’autore.

Anche questo blog vuole ricordarlo, e per questo ho deciso di farlo in compagnia di alcuni autori&blogger: Eriadan, Giacomo Nanni, Tuono Pettinato, Flaviano, Pierz.

Cliccate per ingrandire, of course:

Questo era Eriadan. Il suo prossimo libro è Eriadan 8. Bianco e nero a colori, edito da Shockdom, in uscita a novembre e in anteprima durante il prossimo Salone Lucca Comics & Games.


Quest’altro, invece, era Giacomo Nanni. Sta ultimando il suo nuovo graphic novel, intitolato La vera storia di Lara Canepa, di imminente pubblicazione per Coconino Press, che se gli riesce il rush finale, magari lo trovate in anteprima a Lucca Comics.


Quest’altro ancora era Tuono Pettinato. Che mi/ci ha pure brillantemente presi in giro. Sta per pubblicare la biografia Garibaldi. Resoconto veritiero delle sue valorose imprese, ad uso delle giovani menti, edita da Rizzoli Lizard e anch’essa in anteprima presso l’imminente Lucca Comics & Games.


Ora avete invece visto Flaviano Armentaro. Oltre a continuare ad animare la rivista satirica online Mamma!, un suo nuovo fumetto è in uscita sul prossimo numero della rivista Canemucco, il n.4.


E quest’ultimo era invece Pierz. Il suo libro più recente è Ravioli Uèstern 2, edito da Nicola Pesce Editore.


Per chi poi volesse approfondire, due suggerimenti. Il primo è: leggetevi l’appassionato post di Max Olla che, pochi mesi fa, provava a rispondere alla domanda “Cosa rimane dei Peanuts?”, sintetizzando con lucida semplicità:

Erano davvero la striscia universale, e anche il caprone più indifferente e ostile ai fumetti sapeva qualcosa di loro. Il paradigma della striscia. Centinaia di autori hanno coltivato le loro matite su quel modello, tanto da non avere più  consapevolezza di quante influenze li abbiano impregnati.

Secondo: mettetevi comodi, e accendete la (web)tv. Perché la Rete offre generose occasioni per rivedere Schulz, intervistato e protagonista di alcuni interessanti documentari:

PPS: Tuono, grazie. Fin troppo gentile. Anche perché ho un po’ meno capelli 😉

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: