Accade da Fiorello: Benigni cita Paz (e tutti confusi&felici)

Gran serata nazionalpopolare, ieri, con mezzo paese catodico incollato a vedere Fiorello, impegnato nel varietà di prima serata più seguito dal 2006 a oggi (50,23% di share medio: 13.401.000 spettatori). E sul finale, piccoli grandi momenti di fumettofilìa, con Fiorello che menziona Jacovitti e soprattutto Benigni, che cita una frase attribuita ad Andrea Pazienza.

In realtà il buon Benigni si confonde – chissà se volutamente, o scivolando su una buccia di banana – e dimentica che la frase non appartiene al Paz, ma a un certo Che Guevara (o forse Majakovskij, sostiene qualcun altro).

La vignetta con la citazione in questione, è qua sotto. E dell’aneddoto ho raccontato qualche dettaglio di là.

Fiorello e Jovanotti, lettori di fumetti

Prima coincidenza: sia Fiorello che Jovanotti usano Twitter.

Seconda coincidenza: hanno entrambi twittato, a distanza di 10 giorni, consigli fumettistici.

Fine delle coincidenze. Perché i loro tweet sono due endorsement a dir poco diversi.

Jovanotti ha infatti letto e consigliato Asterios Polyp di David Mazzucchelli:

Fiorello ha invece partecipato all’inaugurazione dei nuovi studi della Rainbow a Recanati, elogiando Iginio Straffi e le Winx:

Ma tu pensa, Twitter.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: