Salone del Mobile 2012: svuotafiles

Lo so, è iniziato il Salone del Mobile, ambiente ricco di stimoli e luogo di grandi opportunità per il linguaggio del fumetto, in grado di trasformare Milano in un delirante patchwork di cose & persone.

Avendo però poco tempo per visitare questa edizione, mi sono ricordato di avere accumulato diverse foto mai postate dall’edizione 2012. Lo faccio oggi. Partendo da una vetrina (in piazza Cadorna) che sembra uscita dritta dal festival di Angouleme:

0

20120421_084431

In Fiera, il meglio – fumettologicamente parlando – della scorsa edizione l’ho visto con la brillante autopresentazione da parte di Gruppo Sintesi: un vero e proprio fumetto che rivestiva le pareti esterne di un piccolo ‘villaggio’ in legno:

123

Tra le sedie, ho notato una certa Gulp prodotta da Adrenalina:

4

Immancabili i pezzi di arredo su licenza Sanrio, qui in versione bagni by Sanicro:

5

Come sostengo da sempre, i balloon “arredano” un sacco – anche quando non servono a nulla:

6

L’uso del fumetto in chiave “spiegone” para-infografico:

7

Al Salone Satellite dello scorso anno, gli stessi pannelli indicatori degli stand erano a forma di balloons:

8

Ma parliamo di prodotti e marchi importanti. Zanotta. Che in una breve rassegna stampa sulla sua leggendaria poltrona Sacco del 1968 non poteva non includere una menzione speciale. Quella, forse, di cui andare più fieri: essere inclusi in una sequenza dei Peanuts

zanotta

Sempre nel Salone Satellite, fiorivano citazioni pro giovani (designer) sottolineate da grafiche in stile balloon:

9

Anche Gufram, marchio ultrapop, ha fatto ampio uso di balloons nell’allestimento 2012:

10

Infine, una foto per tutte. Che riguarda l’uso più diffuso – e da sempre – del fumetto nei contesti di allestimenti d’interni. Chi con Tex, chi con Diabolik, chi con supereroi, e chi con Dylan Dog: “il fumetto arreda”. Non solo le nostre librerie:

11

Buon Salone (e Fuorisalone) 2013.

Una Risposta

  1. Mah, guarda, è certamente encomiabile il tuo lavoro col quale rintracci ovunque “fumettaggini” come l’uso di quello che riconosci sempre come “balloon”; tuttavia, forse, si potrebbe notare un paio di cose:

    1) il fatto che una poltrona si chiami “gulp” non implica necessariamente un riferimento (né esplicito né implicito) ai fumetti, visto che Gulp è una parola della lingua inglese, di origine medievale, che precede pertanto il fumetto e da esso è indipendente; benché si possa obiettare che la parola “ormai” sia entrata nel lessico comune con riferimento al suo uso nei fumetti, è pur sempre una parola che, se vediamo in un contesto in cui non sono presenti altri “segni” riferiti al fumetto, non credo dobbiamo intercettare per forza come parola fumettistica; poi certo, se sono i fabbricanti stessi a dire che volevano riferirsi al Gulp del fumetto, ok; rimane però valida l’obiezione dal punto di vista semiotico, secondo me;

    2) qualcosa di simile si potrebbe dire per quello che tu indichi sempre come balloon nelle tue foto; foto acute e argute, naturalmente, perché vi registri, e a ragione, una regolarità e una continuità nell’uso di questi campi grafici corredati di indicatori direzionali / di provenienza. Il che ci potrebbe dunque far cambiare lievemente prospettiva e inquadrare la nuvoletta del fumetto semplicemente come uno dei tanti modi di usare un “ideogramma”/“pittogramma” che non solo non nasce con i fumetti (e come sappiamo non li determina/definisce operativamente) ma ha assunto e continua ad assumere così tante forme grafiche – all’interno di una struttura/scheletro semantica tutto sommato costante – che riferirla al fumetto forse è limitante.

    Forse mi sono espresso in termini un po’ troppo stefanelliani, pertanto mi scuso :-))

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: