Fumetti in audiorama (adattivo)

Sono giorni iperattivi, per il marketing di casa Marvel. Soprattutto sul fronte digitale.

Prima l’annuncio della nuova formula di abbonamento “alla Spotify” tramite la app Marvel Unlimited (quasi l’intero archivio a 9,99$/mese o 59,99$/anno); poi l’offerta di 700 albi in download gratuito (fino a domani); e infine una vera e propria novità tecnologica: i fumetti digitali con effetti audio adattivi.

L’iniziativa chiamata Project Gamma è sviluppata in partnership tra Marvel, Momentum Worldwide e CORD (A Cutting Edge Company), produttori e compositori anche per film come Harry Potter o Drive. L’esperienza sonora consiste in audio di vario tipo, associati a ciascuna vignetta, che si attivano durante la lettura – in modalità guided view – ma seguendo anche il concreto comportamento di lettura individuale, ovvero estendendosi e variando quando il lettore si sofferma di più su una certa vignetta.

Il suono non è perciò affidato a una semplice colonna sonora temporizzata, né a una collezione di effetti sonori, ma segue l’evoluzione delle sequenze variando e mescolando i vari elementi, evitando peraltro le secche interruzioni degli abituali enhanced comics sonorizzati. La soluzione è ciò che viene chiamato audio adattivo, una sorta di equivalente sonoro del design responsivo, ormai ampiamente praticato anche nei migliori esempi di fumetto online.

Come ha raccontato Peter Phillips (Senior Vice President & General Manager, Marvel’s Digital Media Group):

The music will not speed up as you flip the page. Its modulated in such a way that whether you’re a fast reader or a slow reader, it will stick with you, it’ll be by your side. This is embedded music to enhance the experience of what you’re already enjoying. And it paces itself to how you’re reading. […]

If there’s a piano expected to be on there for 30 seconds and plays music for 30 seconds, after that time is over it’s going to randomize in a way that’s completely intuitive. As you’re flipping back and forth throughout pages, it’s not going to be buffering; the audio will enhance that experience and take you back to where you were. You’re not going to hear any break in the music.

Una nuova sfida per il fumetto digitale enhanced, dunque. La cui reale piacevolezza è tutta da dimostrare, naturalmente, pur partendo da una giusta osservazione delle concrete pratiche di lettura, sintetizzata così da Alex Alonso (Editor in chief, Marvel Entrertainment):

If you’re a comic book reader, you’ve probably had that experience at least once in your life where you’re reading a comic book and you’ve got your iPod on, or a stereo in the background, and there’s that moment where lo and behold, the two converge. They seamlessly integrate, but it only lasts for a minute. The challenge here is to lengthen that experience, to take control of that experience, and ultimately make the creators a part of that experience.

Un breve teaser del progetto è qui:

 

Una Risposta

  1. […] Sono giorni iperattivi, per il marketing di casa Marvel. Soprattutto sul fronte digitale.  […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: