Le Pussy Riot secondo Davide Toffolo

Forse avete già visto queste due tavole sul domenicale del Corriere. Forse su Facebook, o altrove. Comunque sia, le condivido anche io. Per due ragioni:

-> con le storie per La Lettura, mi pare ormai chiaro, Toffolo si sta divertendo molto, sfruttando niente male il maxi-formato del quotidiano. Per esempio usando tecniche di colorazione ultrapop che raramente gli abbiamo visto usare; o costruendo pagine con un impianto al contempo unitario/gigante e frammentato in vignette con trovate brllanti. Il che mi fa ulteriormente riflettere a quanto hanno fatto Paolo Bacilieri, o Marco Corona, o altri con quel supporto: chi più chi meno (chi meglio chi peggio) ne stanno approfittando per davvero, lavorando sulla monumentalità e sulla spettacolarità. Quelle due pagine, per quanto orrendamente chiamate ‘graphic novel’, si stanno insomma rivelando come una sede interessante. Sul piano linguistico, persino meglio delle due pagine su Internazionale (sui contenuti non credo: si fatica a trovare una ‘linea’, e la discontinuità degli esiti rimane notevole).

-> in questa storia, inoltre, Toffolo ha fatto un servizio utile e prezioso. Nei mesi scorsi, infatti, gran parte dei media si sono concentrati spesso sul “mostrare” le Pussy Riot più che sullo ‘spiegarle’. Non senza il cinismo di associare (travestire?) la loro provocazione politica con lo stereotipo mediale della sexy bad girl. Eppure, che siano sexy o meno, il punto era e rimane ben altro. Per questo Toffolo più che ritrarle e sottolinearne l’energia fisica, le ha lasciate parlare. Mettendo in scena le parole di una di loro (Nadia), ovvero quanto aveva detto dopo la sentenza al processo lo scorso Agosto:

toffolo_pussy1toffolo_pussy2

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: