Lucca Comics Talks 2012: il programma

E anche quest’anno, per la settima volta, ci siamo: Lucca Comics&Games si avvicina, e i Comics Talks sono pronti.

L’obiettivo del compagno Paolo e mio non cambia: diversamente da presentazioni editoriali & momenti celebrativi, in queste conversazioni si proverà a ragionare insieme – autori e operatori – per esplorare grandi e piccole tendenze in corso nel fumetto contemporaneo.

Nella prima sessione, dopo i dibattiti degli anni passati sul digitale come fattore trasformativo per i modelli editoriali, ci confronteremo su un altro fronte, classico eppure decisamente segnato dal digitale: l’estetica e i materiali espressivi del fumetto. Che è sempre più spesso mixed media, in cui il disegno si trova mescolato a una vasta gamma di materiali eterogenei. In questo panel ho radunato alcune eccellenze degli ultimi anni in questo filone, affiancando ad Ausonia – sorta di “veterano” della tecnica mista – Costantini, Cecchetti e il debuttante Brombin, rimescolatori di segni con esiti talvolta sorprendenti.

Comics Talks VII: sessione 1
Fumetto mixed media
Le tecniche miste nel fumetto, tra disegno, fotografia e manipolazione digitale.
Giovedì 1 Novembre > Palazzo Ducale, ore 18.00

  • Ausonia (ABC, Interni)
  • Gabriele Brombin (The sand sea and the plateaux of mirrors)
  • Riccardo Cecchetti (Adriano Olivetti)
  • Gianluca Costantini (Cena con Gramsci)

Con la seconda sessione rifletteremo invece su un tema di attualità meno linguistica e più culturale. La satira fumettistica (in un discorso che si estende ben oltre i confini del fumetto) è ancora viva o, piuttosto, sopravvive a sé stessa? La situazione odierna è quella di un profondo avvitamento, o esistono nuovi percorsi oltre le secche – ideologiche ed espressive – della “indignazione a comando” promossa dall’industrializzazione della satira? A un anno dal debutto in edicola de Il Male, e a valle di una stagione politica che ha flirtato con la satira (anestetizzandola, fagocitandola), ci chiederemo qual è lo stato di salute di un filone fumettistico che, nonostante la grande tradizione, pare vivere una complessa crisi d’identità.

Comics Talks VII: sessione 2
Professione indignazione: satira e post-satira
Nel mercato dell’indignazione, esiste una via al fumetto post-satirico?
Venerdì 2 Novembre > Palazzo Ducale, ore 17.30

  • Daniele Caluri (Nirvana, Don Zauker)
  • Francesco Cattani (Barcazza, Il Male)
  • Mario Natangelo (Il Fatto Quotidiano)
  • Alessio Spataro (Ministronza, Il Male)

Nel terzo panel, infine, la consueta discussione sulle scelte e le motivazioni che guidano alcuni grandi talenti – italiani e internazionali – al fumetto. Il piccolo, grande rito della domanda più semplice e più complicata insieme: perché fai fumetto?

Comics Talks VII: sessione 3
5 Buone ragioni per fare fumetti.
Motivazioni, strategie e obiettivi nell’esperienza di 5 protagonisti.
Sabato 3 Novembre > Palazzo Ducale, ore 17.30

  • David B. (Il Grande Male, Il mio miglior nemico)
  • Barbara Canepa (Sky Doll, End)
  • Jim Lee (The New 52, Justice League)
  • Kevin O’Neill (Lega degli Straordinari Gentlemen)
  • Tuono Pettinato (Garibaldi, Enigma)

Oltre ai Comics Talks, naturalmente, ci saranno diverse altre chiacchierate. Peraltro constato con piacere che Lucca Comics, estendendo il modello dei Comics Talks, ha progettato quattro altre conference series “tematiche” (sul fumetto nazionale, sulle professioni, su fumetto&scienza, e su un gruppo di ricorrenze), incardinandole nella sede di Palazzo Ducale. Sette anni fa, l’idea di affiancare alle presentazioni editoriali delle conference series pareva una idea stramba e ‘laterale’; oggi è un modello consolidato che, spero, possa maturare ulteriormente. Magari estendendosi ad altri aspetti e articolandosi in una struttura coerente.

Tra queste occasioni, parteciperò a un panel (nell’ambito delle serie Banghete! Incontri con il fumetto italiano) dedicato al tema che, negli anni Dieci, pare essersi sostituito al tema ‘autobiografia’ tra anni Novanta e anni Zero: il comics journalism. Una pratica (un genere) che sembra diventata un ombrello largo – troppo largo – in cui si tende a includere esperienze e prodotti molto diversi. Alcuni dei quali, peraltro, col giornalismo non hanno nemmeno troppo a che fare. E chissà il caos che aggiungeremo noialtri, discutendone in dieci:

Venerdì 2 novembre > ore 15.00
Giornali e giornalismo a fumetti
Con: Alfredo Castelli, Mino Milani, Fabio Licari, Padre Stefano Gorla, Marco Rizzo, Luca Raffaelli, Matteo Stefanelli, Giulio Giorello, Valentina De Poli.

E poi c’è un’altra chiacchierata. Che ha a che fare con il volume Fumetto! 150 anni di storie italiane (Rizzoli) in libreria dal 24 ottobre.

Già. Ci siamo. Ma di questo parliamo con calma, settimana prossima.

2 Risposte

  1. Peccato abitare piuttosto lontano da Lucca!

  2. […] esempio sono gli incontri che, come già notavo, si sono arricchiti di una variegata offerta di panel tematici nel solco dei “Comics […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: