Il bacio lgbt del vicino è sempre più (Lanterna) verde

Negli ultimi mesi, tra lanci di agenzia, pezzi in cronaca/costume (e fotogallery online) e commenti della stampa specializzata, se ne sono sentite. Mi riferisco alle notizie sui coming out nel fumetto mainstream americano. In cui tra baci (del Lanterna Verde ‘originale’ Alan Scott) e matrimoni (di Northstar, membro degli X-Men) gay, diversi personaggi di fumetti più o meno noti hanno catalizzato l’attenzione della stampa nazionale sulle ‘scene’ in cui si rivela il loro orientamento omosessuale. Un esempio:

Un mese fa, in Italia, una serie piuttosto nota come Nathan Never ha ospitato una scena in cui, per la “prima volta” nel fumetto popolare Bonelli, un personaggio femminile bacia un’altra donna. Si tratta di Legs:

L’orientamento lesbico di Legs Weaver, in realtà, non è una novità. Ma se in passato il riferimento era stato limitato ad allusioni sottili, abbracci o baci fuori campo, l’episodio di NN 254 ha proposto la rivelazione più frontale: un bacio appassionato.

La domanda sorge spontanea, diceva il (tele)saggio: perché mai la stessa stampa che ha dato risalto a quei characters, noti in Italia a un pubblico ben più ristretto dei lettori Bonelli, non ha ripreso la notizia con pari enfasi?

Proviamo. Con quattro risposte possibili:

  1. Bonelli Editore non ha spinto la notizia, in ossequio alla tradizionale politica assai poco marketing-oriented
  2. se alla stampa generalista e (purtroppo anche) a quella specializzata non arriva la pappa pronta di un buon comunicato stampa, in Italia ancora si fatica a “costruire notizie” intorno a prodotti fumettistici
  3. un bacio gay/lesbico, in Italia, non fa notizia perché viviamo in un Paese talmente sereno sul tema che suvvìa: cosa volete che sia?
  4. un bacio gay/lesbico, in Italia, non fa fino che faccia notizia perché viviamo in un Paese che ha ancora qualche problemuccio a dare visibilità a questo tema

Una sola di queste quattro risposte mi lascia perplesso. Chissà quale?

via Valeriano Elfodiluce

13 Risposte

  1. potremmo aggiungere un’altra possibilità: bacio lesbo in italia viene visto in maniera diversa da bacio gay…
    anche i casi americani erano su situazioni gay…

  2. Secondo me la soluzione è la 1, e la risposta fuori luogo cheddici, mi dai dell’estremista se dico la 3? besos!

  3. polipo: non ci avevo pensato. Ipotizzo la “solita” spiegazione: i fumetti di Barbieri&Cavedon hanno davvero segnato l’immaginario italiano…

    claudio: era difficile, eh?😉

  4. Secondo me la due ma formulata così:
    Se alla “stampa” (generalista o di settore) non arriva la pappa pronta di un buon comunicato stampa, in Italia ancora si fatica a “costruire notizie”.

  5. forse perchè in mezzo alle sfilate di culi-tette-labbroni (da sempre parti integranti dell’immaginario pseudoerotico di legs) un bacino è poca roba.

  6. La 3 e la 4 mi paiono entrambe errate, nei rispettivi presupposti: infatti un bacio lesbico in Italia forse non fa notizia (al contrario di un bacio tra due omaccioni), ma fa comunque “pruderie” e finisce di filato nelle meglio fotogallery della peggiore stampa italiana.

    Quindi, se l’avvenimento non ha avuto eco manco nelle fotogallery di quei giornali che mi schifo solo a nominarli, la risposta è data dalla somma di 1 e 2. Da un lato Bonelli non pompa la cosa, dall’altro la stampa italica queste notizie (minime, sia chiaro!) non le vede se non gliele porgi su un piatto d’argento.

    A ciò si aggiunga anche un certo qual provincialismo, che da noi non manca mai: vuoi mettere un bacio omo di un X-man o di Lanterna Verde (che sono fenomeni planetari e c’han fatto pure i films con gli attori veri, mica cazzs!), con il bacino lesbo di un personaggio che neanche in italia ha mai avuto troppissima fortuna?

  7. In prima battuta, la 2: dei fumetti all’informazione italiana frega poco: a parte qualche anniversario, le uniche volte in cui si parla di fumetti al tg, per esempio, è quando Mollica fa il classico servizio su Topolino che pubblica la storia con la ‘versione disneyana’ del personaggio ‘x’. L’informazione italiane in fatto di fumetti è completamente ignorante, al punto di non avere manco qualche esperto cui rivolgersi, basti pensare alle bestialità sparate su Batman in occasione della strage di Denver. Se poi la notizia fa ‘rumore’ negli U.S.A., allora ‘ah, beh, si vede che è importante, scrivemoce dù righe sopra’: e anche qui piovono minchiate, come nel caso del matrimonio di Northstar della Marvel (che secondo alcuni, ‘si sposa col suo amico X Man’). Certo, se la Bonelli piazzasse in copertina Dylan Dog e Groucho che si baciano appassionatamente, forse, qualcuno ne parlerebbe; ma per una vignetta seminascosta, non si scomoda nessuno… Poi certo, la Bonelli non’pubblicizza’, e comunque di certe cose meglio non parlarne troppo, che sennò il cardinal Bagnasco s’incavola. Inutile aspettarsi alcunché, quindi. Attendiamo che la Disney inserisca in una storia una relazione gay tra Pippo e Orazio…

  8. Era già successo in Nathan Never 76 o 77. Legs bacia May. Disegni di De Angelis. La 1 e la 2 sono vere. Ma in questo caso l’orientamento di Legs non è una notizia nuova.

  9. non si vede manco bene sto bacio… E poi, il titolo della repubblica spiega abbastanza bene la percezione: il supereroe è gay. Nel caso è ininfluente chi sia il personaggio. Viene messa in discussione in maniera inequivocabile per la prima volta la sessualità dela figura stessa del supereroe, del superuomo. Effettivamente è una notizia importante. Che ci sia un personaggio secondario di una serie di fantascenza che bacia un altra donna, non è proprio la stessa cosa, anche perché al di là dei moralismi, l’immagine di un bacio tra due donne ha una valenza diversa, nella nostra cultura come in altre. Il corrispettivo in Italia sarebbe stato Kit Carson che bacia Tiger Jack.

  10. mic: in NN 77 il bacio c’era (pag.33). Però le bocche di Legs e May erano coperte dalle rispettive chiome. Come diceva Valeriano, la questione è di ‘evidenza’: qui è diretto, frontale rispetto a 15 anni fa. Sfumature, intendiamoci: “primo bacio” va quindi virgolettato.

    matteo&giorgio: sulla differenza – intendo “socialmente percepita” – tra bacio gay e lsb non mi addentro. Gli stereotipi di genere del maschio medio esistono, certo. Vorrei solo che la stampa quotidiana, per vocazione informativa, ne fosse un po’ meno imbevuta di noi tutti.
    E comunque il corrispettivo di Green Lantern non sarebbe Tex… Nathan Never?😉

  11. Che poi mi trovo nella posizione dell’uomo della strada, perché in tutta onestà, non ho mai letto un fumetto di Green Lantern, e praticamente nessun super eroe, se non qualcosa di batman e giusto spolverate di tutto il resto per poter interagire con i nerd. Per cui per me Green Lantern o Green Arrow o Peter Pan, non fa molta differenza. La notizia, nella mia ignoranza, è il fatto che sia un super eroe a essere gay. Che esistano personaggi di fumetti gay è anche scontato, no? La differenza sta nel fatto che non parliamo di comprimari ambiguio dichiarati (in Gea c’era), ma di super uomini che menano i cattivi, salvano le donzelle e non le baciano. La figura del super eroe ha un posto ben definito nell’immaginario nazionale, Nathan Never no. Ma neanche DD, per dire un personaggio sicuramente più iconico, ma che potrebbe anche avere un’avventura gay, tanto ha gia un tipo di vita sessuale totalmente al di fuori dei canoni, e un bacio ad un amico non modificherebbe la sua immagine di grande amante e difensore delle minoranze e i mostri siamo noi, non i froci.
    Diabolik baciasse un uomo il problema non sarebbe l’omosessualità, ma il tradimento nei confronti di Eva, da tanto quella serie è radicata in un’ottica pseudofemminista di matrimonio anni ’50, un universo in cui immagino i gay siano esseri mitologici (poi magari mi sbaglio, non ho praticamente mai letto neanche Diabolik).
    Nel mondo Disney non esiste il sesso, per cui il problema non si pone.
    Non mi vengono in mente altri personaggi con identità definita anche nell’immaginario di chi non li legge, se non Tex. Kit Carson che bacia un uomo sarebbe secondo me una notizia al pari di Green Lantern, un supereroe minore, ma comunque supereroe. Kit, il comprimario di un supereroe, ma comunque lui stesso uomo duro e puro. Se ci pensi, è gia successo che la figura del cowboy venisse messa a dura prova in questo senso, e infatti Brokeback Mountain mi ricordo scatenò molti risolini imbarazzati da scuole medie al popolo italico.

    Sulla differenze della percezione diffusa del bacio lesbo, esiste, e credo che le ragioni siano molte, antiche e forse neanche così assurde. Aspettarsi una sensibilità diversa dalla stampa generalista è come sperare che i politici siano persone diverse da chi li elegge.
    Ti dirò, a volte mi sembra che la stampa quotidiana sia più imbevuta di sterotipi del maschio medio.

  12. “La domanda sorge spontanea, diceva il (tele)saggio: perché mai la stessa stampa che ha dato risalto a quei characters, noti in Italia a un pubblico ben più ristretto dei lettori Bonelli, non ha ripreso la notizia con pari enfasi?”

    L’anno scorso è uscito il film di Lanterna Verde, per cui il personaggio è molto conosciuto, sicuramente più di Legs Weaver e Nathan Never.
    La giornalista farlocca che scrive il colonnino della topa di Repubblica ha letto la notizia in qualche sito americano e ha pensato che il Lanterna Verde gay è lo stesso personaggio del film. Repubblica ha toppato ancora una volta perché il Lanterna Verde gay non è il personaggio reso famoso dal film ma un predecessore meno noto.

  13. Come giustamente riportano alcuni lettori il bacio lesbico di Legs non è affatto una novità, ne ha dati diversi durante la serie (e che dire dello spin-off a lei dedicato, in cui viveva con May e aveva con lei un solido rapporto anche sessuale?). Il fatto che sia risaltato fuori adesso è semplicemente dovuto al fatto che gli ultimi albi sono un “riassunto” di tutta la saga dal primo numero in poi e quindi quell’episodio, insieme a molti altri, è stato raccontato di nuovo. Nulla di eccezionale o di rivoluzionario, o se lo è stato significa che questo articolo è in ritardo di una quindicina d’anni…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: