Colpa di Alfredo (Castelli)

Se faccio il mestiere che faccio, è anche – e forse, soprattutto – colpa sua. Che con la creazione di Martin Mystère mi spalancò, adolescente quale ero, curiosità fumettologiche che, prima di quella lettura, avevo solo vagamente immaginato.

Per questo, semplicemente, devo molto ad Alfredo Castelli.

E per questo ho quindi aderito in un battibaleno all’invito di Napoli Comicon a scrivere un contributo per una pubblicazione nata in omaggio, nel 30esimo anniversario dal primo episodio di Martin Mystère, alla sua intera carriera. Un libro un po’ aneddotico, con parecchi dettagli interessanti, e molto molto affettuoso. Come è giusto che sia, essendo rivolto a una delle persone cui il fumetto italiano contemporaneo deve di più.

Riflettendo su quale aspetto della sua attività potesse sembrarmi utile raccontare e, insieme, su quale genere di ‘pegno’ pagare all’influenza del suo lavoro sul mio percorso, ho scelto un tema piccolo piccolo, eppure – almeno credo – quantomai significativo: i riferimenti alla cultura fumettistica presenti in Martin Mystère. Con un tono ‘ciminiano’, l’ho intitolato Alfredo Castelli, Martin Mystère e i fumetti fumettologici.

Dietro a una copertina/ritratto di Davide Toffolo, il mio (verboso; in ossequio allo stile del BVZM/BVZA, naturalmente) intervento si trova in compagnia di questi altri nel libro che – piccola sorpresa (shhh!) – verrà consegnato domani nelle mani del suo legittimo proprietario:

Introduzione – Claudio Curcio
Un bibliotecario della biblioteca di Alessandria d’Egitto – Angelo Nencetti
Castelli arriva sempre in anticipo – Mario Gomboli
Castles of Horror! Gli esperimenti del giovane dottor Alfredstein – Edoardo Rosati
I “ricordi bufi” di Nonno Alfredo – Luca Boschi
Castelli a Darkwood – Moreno Burattini
Cos’è un nome? Trent’anni di Martin Jacques Mystère – Pier Luigi Gaspa
Alfredo Castelli, Martin Mystère e i fumetti fumettologici – Matteo Stefanelli
Le grandi scoperte del Buon Vecchio Zio Alfredo, storico del fumetto – Fabio Gadducci
Il genio del male – Franco Busatta
Nero & Archie – Carlo Recagno
La vita e i tempi del Buon Vecchio Zio Alfy. Breve biografia di Alfredo Castelli – Stefano Priarone
Castelli & Mysteri – Appunti per una bibliografia ragionata – Loris Cantarelli

Ancora auguri a te, Alfredo. E buona lettura – a noi, dei tuoi fumetti.

 

Supereroi in Helvetica

Come esercizio di stile, tanto più realizzato da uno studente (di grafica e tipografia), questo è notevole: una serie di supereroi tradotti in caratteri Helvetica con l’aiuto di pochi altri segni:

via Designtaxi

Una misura di Otto Soglow

Otto Soglow, in una memorabile vignetta per il New Yorker:

Fumetto o fotoromanzo? Horny King

Ma il fotoromanzo è fumetto? Il fumetto e il fotoromanzo sono linguaggi così distinti? Le risposte a queste vecchie domande si sono sempre fondate su un dato storico, oltre che linguistico: gli scarsi esempi di opere narrative fondate sulla compresenza e interazione tra fotografia e disegno.

Un caso recente, il webfumetto/webfotoromanzo Horny King (del francese Fred Boot), offre un’esperienza non troppo comune di efficace dialogo tra le due forme:

Il risultato mi sembra particolarmente riuscito anche perché lavora sul tema visibile/invisibile, ovvero sui paradossi della percezione visiva, sfruttando il rapporto tra disegno e fotografia per offrire una piacevole avventura (una sorta di Monster Allergy honkongese) intorno alla dialettica trasparenza/opacità nell’uso delle immagini, disegnate o fotografate che siano.

via Comptoir de la bd

Elezioni francesi: vincitori al primo turno (by Vidberg)

via Martin Vidberg

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: