Quando iTunes aprì ai fumetti

Credo che la data 28-febbraio-2012 la ricorderemo, almeno per un po’. Da ieri infatti iTunes ha aperto una sezione specificamente chiamata “Comics & Graphic Novels“:

In una visualizzazione via iPad:

Allo stato attuale, la sezione ospita anche alcune sottosezioni promozionali significative:

  • un bookstore Marvel, che contiene essenzialmente raccolte in volume
  • un bookstore chiamato The Comics Page, dedicato alle strips
  • un bookstore dedicato alla serie-fenomeno The Walking Dead
  • il graphic novel di Harvey Pekar Cleveland
  • il volume Fairy Tales for Angry Little Girls della serie di Lela Lee

Per ora la sezione esiste solo nella versione USA iBookstore. Il che significa che la presenza di prodotti italiani (Wizards of Mickey) e/o in lingua italiana è molto limitata: qualche Diabolik e poco più:

Dal punto di vista dell’esperienza di lettura – come prontamente osservato da Emanuele Vulcano – i fumetti presenti su iTunes non prevedono l’opzione di lettura ‘guidata’ tipica di molti comics disponibili sulle varie Apps. E la loro visione in modalità landscape è decisamente elementare, derivando da un formato ePup a layout fisso:

Funzionerà? Non funzionerà? Per ora lo store è ricco ma complessivamente limitato, mancando all’appello un gran numero di editori (per esempio DC Comics, che al momento opera ancora in esclusiva con ComiXology). Ma è ragionevole attendersi sviluppi, vista la strategia sempre più aggressiva di Apple per potenziare iBookstore. E dunque vedremo.

Ma la considerazione principale, oggi, è forse un’altra: il formato privilegiato è quello del graphic novel, ovvero – per i fumetti seriali – l’equivalente delle raccolte in versione paperback di specifici story arc. Il formato editoriale più appropriato (per user experience e per prezzi) a un negozio di libri, e non di magazines, quale è iBookstore.

Paradossi della Storia e dei media. Ad alimentare il successo culturale dell’idea di ‘graphic novel’, contribuisce anche il suo *avversario*: il digitale.

Per altri dettagli e screenshot: qui, qui o qui.

Annunci

Di fumetto italiano a Bruxelles

Domani apre la Fiera del Libro di Bruxelles. Che quest’anno ha l’Italia come Paese ospite.

Il dettaglio – non troppo scontato, nel settore delle fiere del libro – è che ci saranno anche occasioni per chiacchierate e discussioni con alcuni autori di fumetto nostrani, ovvero:

giovedì 1 marzo – 17h00 / BD : Mythographi(qu)e italienne
Entre tradition et réinvention de l’histoire italienne, une discussion sur le travail commun d’un essayiste et un dessinateur, autour de leur essai graphique sur les vies de Scipion et de Spartacus (L’elmo e la rivolta, Comma 22, 2011).
Avec Luciano Curreri, Giuseppe Palumbo. Animé par Matteo Stefanelli

venerdì 2 marzo – 14h00 / BD populaire : intersections du style
Le défi du style chez deux auteurs à mi-chemin entre modèles ‘populaires’ classiques – italien et français – et recherche graphique contemporaine : croisements artistiques et éducation bédéphile.
Avec Paolo Bacilieri, Luigi Critone. Animé par Matteo Stefanelli

venerdì 2 marzo – 19h30 / BD : Paysages de l’Italie intérieure
Un dialogue sur les relations et les résonances graphiques entre paysages italiens et espaces intimes, à partir des derniers livres de Giandelli (Intérieur, Actes Sud) et Reviati (Etat de veille, Casterman).
Avec Gabriella Giandelli, Davide Reviati. Animé par Matteo Stefanelli

Se passate di là: à bientôt!

Amici Avengers

via treadstoned via zuppadivetro

Dunque, arriva Bilbolbul 2012

Questa settimana, fumettologicamente parlando, è tempo di Bilbolbul, Festival Internazionale di fumetto, 6a Edizione. Che è già iniziato con le inaugurazioni di “Aspettando BilBOlbul”. Ma che inizia a tutti gli effetti giovedì 1 Marzo.

La mia parte ‘ufficiale’ la farò qui:

Sabato 3 – 16h30
FUNAMBOLI DEL CONTEMPORANEO
CON DAVID SCHILTER, ANETE MELECE E BENDIK KALTENBORN
INTERVIENE MATTEO STEFANELLI
Domenica 4 – 11h30
LE VOYEUR – I CONFINI TRA LE ARTI
CON BLUTCH
INTERVIENE MATTEO STEFANELLI
Domenica 4 – 18h00
LE VISIONI URBANE DI ZERO
CON HURRICANE IVAN, VINCENZO FILOSA, SERGIO PONCHIONE, LISE & TALAMI E DAVIDE REVIATI
INTERVIENE MATTEO STEFANELLI

E come sempre, poi c’è tutto il resto. Ovvero: tanto. Tortellini inclusi.

Ci vediamo a Bologna.

Critica muta all’Oscar muto (by New Yorker)

Post ben poco fumettistico, anche si tratta di un lavoro che viene dal sempre fumettòfilo New Yorker.

Pochi giorni fa, al New Yorker hanno realizzato una delle più divertenti critiche al film The Artist. E anch’essa è un – breve – “film muto”:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: