Un proclama per il buon libro illustrato

Ci sono illustratori che sanno farsi sentire. E che per farlo, sanno usare il disegno.

We are tired of hearing the picture book is in trouble, and tired of pretending it’s not.

Così un gruppo di illustratori e scrittori anglofoni, attivi nel mondo dell’editoria per ragazzi, e in particolare quella dei picture books, fra cui Mac Barnett, Brian Biggs, Sophie Blackall o Lemony Snicket. Che hanno pensato di scrivere un breve ‘proclama’ per sollecitare la discussione sullo stato di salute dei picture books. E lo hanno fatto da artisti. Ovvero condannando, anche scherzosamente, alcune prassi dell’industria editoriale:

Tutto questo, realizzando un’immagine – non un testo copiaincollabile, ma un file di immagine contenente una calligrafia manuale.

Un piccolo gesto creativo, insomma. Forse ininfluente. Ma pur sempre un’azione che testimonia un fatto: la qualità di pensiero di un gruppo di autori che, per comunicare, sa usare con cura i propri strumenti espressivi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: