San Francisco e il fumetto underground: una mappa, 1972

La storia del fumetto è anche una storia dei luoghi in cui si sono intrecciate idee, persone, relazioni. Luoghi come le città.

Nel 1972 circa la scena del fumetto underground era al suo apogeo, e l’epicentro del fenomeno era una città su tutte: San Francisco. In particolare un quartiere, il Mission District. Jay Kinney ha provato a collocare in una mappa gli autori allora presenti nel quartiere. Da Bill Griffith a Art Spiegelman, e da Justin Green a Kim Deitch, la mappa suona così:

In termini di sociologia culturale, non è che l’applicazione di una vecchia idea. Ovvero che le condizioni della circolazione sociale (anche su base urbana) delle idee siano determinanti, e influenzino la produzione culturale, come illustrato – per dire – dalla ‘classica’ Diana Crane. Nel campo della fumettologia, un’idea che si è vista pochino. E purtroppo, direi.

Ah, il saggio è “The Rise and Fall of Underground Comix in San Francisco and Beyond”, contenuto nel volume “Ten Years That Shook the City: San Francisco 1968-78” (City Lights Foundation).

via comicsreporter

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: