Pesci d’aprile per musei del fumetto

L’altro giorno ho segnalato il progetto di un Museo del Fumetto ad Abu Dhabi. Ebbene: era un pesce d’aprile.

Ho voluto rilanciare lo scherzo della Cité di Angouleme, di comune accordo, ma per ragioni diverse dalle loro. Non tanto per dare eco a delle polemiche – tutte francesi – tra il museo angoumoisino e la stampa locale. Quanto per sottolineare una tendenza in corso (oggi inaugura Wow, museo del fumetto milanese) e una questione generale: la complessità istituzionale e progettuale di questo tipo di soggetti.

Da un lato, quindi, voglio fare gli auguri a tutti gli attori che hanno contribuito alla nascita dello spazio milanese: da chi ha spinto, con Gianni Bono e il sottoscritto, per renderla una opportunità concreta; a chi ha concesso il necessario supporto politico; a chi si è candidato a gestirlo.

Dall’altro, voglio invece offrire un esempio concreto di come un progetto simile – no, non ad Abu Dhabi – richieda un mix di energia, competenze, investimenti e lavoro tali da creare strutture forti. Abbiamo certamente bisogno di spazi culturali e/musei – lo sostengo da tempo, anche contro lo scetticismo di alcuni colleghi e amici – a patto che la loro complessità, efficienza, autorevolezza e visione siano tali da giustificare un impegno forte, che rappresenti cioè un ‘motore’ utile sia al sistema-fumetto che al sistema culturale locale e italiano. E il caso che offro alla riflessione di tutti è quello del futuro Museo del Comic di Badalona (Barcellona), previsto per il 2013.

Un caso di cui – inspiegabilmente – nessuno si è finora occupato, al di fuori dei media spagnoli. E questo nonostante si tratti del più consistente investimento del genere mai realizzato in Europa: 11,3 milioni di euro, spalmati su tre o quattro anni, i cui lavori sono già iniziati da tempo, partendo dal recupero di un ex spazio industriale a nord della metropoli catalana (Badalona).

Naturalmente le implicazioni economiche e culturali, logistiche e politiche, sono numerose. E le difficoltà non mancano, anche nel caso iberico: proprio di recente si è parlato di “rischio paralisi” per i lavori. Ma il progetto Museo del Comic nasce su buoni presupposti: è complesso, ambizioso, partecipato dal sistema (del settore e del territorio) e con una proiezione contemporanea e internazionale che sembra disegnare una possibile riuscita. Buona o mediocre? Lo vedremo. Di certo è una iniziativa che prova a guardare lontano: oltre le scadenze elettorali degli amministratori di turno, e rivolto non a un passato ‘archivistico’ ma a un radicamento della sua azione nell’oggi e nel domani che – come ha detto un amministratore catalano – rende “il fumetto un linguaggio globale dell’età postmoderna, un linguaggio centrale delle nuove forme culturali”.

Oltre ad Angouleme c’è Badalona/Barcellona, insomma, nel futuro dei grandi modelli europei di Museo del Fumetto. E la grande tradizione italiana non merita di meno. Gli esempi ormai ci sono: è arrivato il momento di studiarli. Per superarli, naturalmente.

5 Risposte

  1. peccato, non so leggere lo spagnolo😉
    Comunque è incredibile: certe notizie non le dice mai nessuno, in Italia.

    Com’è a milano: piove?😉

  2. Una piccola correzione. Il Museo non sarà a Barcellona, ma a Badalona, a circa 20 minuti dalla grande città.
    Lo preciso perché i Catalani ci tengono : )

  3. matteo… sei molto raffinato…😉
    e scrivi informazioni utili!
    dovevo andarci a milano, ma all’ultimo momento ho dovuto rinunciare.

  4. […] temporali (Nel 2011? Ma se ha inaugurato prima che mi arrivasse il Moratti-tomo!), il suo progetto fumettistico: la “Casa del […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: