Daniel Clowes ritrattista

L’attività di Daniel Clowes come illustratore ritrattista non è certo paragonabile a quella di Charles Burns per The Believer. Negli ultimi mesi il suo blog ha postato due soli lavori, pure interessanti, dedicati a Bill Murray e Glenn Beck:

In realtà, il punto è un altro. Innanzitutto ha appena debuttato il suo nuovo sito online: vi consiglio di dare un’occhiata. E proprio a Clowes sarà dedicata la mostra centrale della prossima edizione del Festival Fumetto di Lucerna, probabilmente il migliore festival fumettistico d’Europa. Anche qui: organizzate un breve viaggio, e andate a dare un’occhiata: in fondo la primavera è vicina, e Lucerna val bene una raclette.

Gheddafi e B, by Dominique Goblet

Se solo avessi avuto una macchina fotografica funzionante, durante l’ultimo festival di Angouleme, avrei potuto postare un’immagine di questa enorme tela realizzata dalla eccellente Dominique Goblet:

Lo ha fatto Michele, che ringrazio.

Fumetti italiani worldwide (1): 2000-2004

Negli ultimi tempi ho ripreso a ragionare, sollecitato dagli amici di Fumo di China, su una breve inchiesta che realizzammo nel 2004, dedicata al fenomeno dei fumetti di autori italiani prodotti all’estero. Il solito tema dei “cervelli in fuga”, per certi versi, visto in salsa fumettologica.

La domanda che mi sto ponendo ora è: cosa è successo dal 2004 ad oggi? Come si è evoluto il fenomeno, non solo in termini di crescita/estensione (perché in effetti sì: pare proprio essere cresciuto), ma lungo quali linee direttrici?

Ne riparliamo tra un mesetto. Nel frattempo, posto qui una mappa – realizzata da Stefano Misesti – che accompagnava la “fotografia” del fenomeno così come si presentava agli inizi del 2004 (cliccare x ingrandire):

PS Misesti è peraltro il primo (e solo) autore italiano ad avere realizzato fumetti per editori di un paese fumettisticamente sconosciuto: Taiwan. Una mostra che include suoi lavori, accanto a quelli di altri artisti – pittori e illustratori – taiwanesi inaugurerà a Cantù (Como) il 16 marzo, e i dettagli sono qui. Follie cinesi: nella locandina qui sotto, il suo nome è diventato Chu Mijie:


ZeroGuide ringrazia i suoi 100 lettori

Il microblog Tumblr dedicato alle ZeroGuide si è dimostrato negli scorsi mesi un piccolo, ma piacevole, strumento di comunicazione e relazione con i lettori.

Per questo, superata quota 100 followers, ho pensato di festeggiare il non-compleanno. Così, tanto per giocare insieme agli autori che hanno lavorato a questo progetto dal 2008 a oggi. Il risultato sono questi disegni, che hanno gigioneggiato graficamente sulla cifra “100”, in omaggio a quei 100 tumblr-lettori che hanno voluto cazzeggiare online con noi:

Massimo Giacon:

Giacomo Nanni:

Marco Corona:

Francesca Ghermandi:

Lapisniger:

Francesco Cattani:

Paolo Bacilieri:

Marino Neri:

LRNZ:

Alessandro Tota:

Prossimo obiettivo, naturalmente, arrivare a 100 ZeroGuide. Tsè.

Per il momento, più semplicemente: grazie ad Andrea Cuman (che al tumblr ha dedicato ben più tempo di me), ai disegnatori, e ai tumblr-lettori. E’ stato divertente. E mi sa che non smetteremo più di usarlo, ‘sto tumblr ^_-

Art Spiegelman by Riccardo Mannelli

Ho provato R7, servizio discretamente futile di Repubblica per iPad (della serie: fino a dove arriverà la frammentazione e moltiplicazione dell’offerta di apps?). Però ci ho trovato questo:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: