Paura di Babbo Natale, by EC Comics

Se aveste dubbi su chi sia stato l’autore più inquietante di tutti, ai tempi gloriosi e drammatici della EC Comics, un aiuto: si chiamava Johnny Craig.

Era un disegnatore dallo stile grafico tipicamente realistico che, nel contesto grottesco della EC, appariva come particolarmente canonico. Ma non lo era. Certo, i suoi horror potevano sembrare poco horror, vista la tendenza a tenersi lontano da esplicite scene di sangue. Inoltre, i suoi personaggi non erano mostri o scherzi della natura, ma benvestiti e benpensanti rappresentanti della classe media. Eppure l’orrore c’era, eccome. Ma era un orrore invisibile: tutto avveniva fuori campo. Perché fuori campo, nel segreto delle loro vite, i protagonisti celavano misteri inconfessabili, e crimini orrendi.

Insomma, era roba da strizza tremenda. Perché l’inquietante verità dei fumetti di Craig era (ed è) ben più disturbante dello scorrere del sangue: svelava – figuriamoci negli anni 50 – tutta la mostruosità che si nasconde dietro l’apparenza della normalità.

Ecco perché è suo uno dei più memorabili racconti di Natale della EC Comics. Protagonista, un Babbo Natale dei meno raccomandabili mai raccontati nella storia del fumetto. Un fumetto tratto da un indimenticabile numero di Vault of Horror, sulla cui copertina campeggia l’orrendo dono natalizio: una bara. Con dedica affettuosa, “a mia moglie”:

L’intero racconto è su Cloud109.

E Buon Natale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: