Il sindaco di New York legge Dick Tracy in diretta

Ebbene sì, la notizia è vera. Il solo difetto è che il fatto è avvenuto 55 anni fa.

Fiorello LaGuardia, sindaco italo-americano di New York dal 1934 al 1945, e tra le più amate figure pubbliche nella storia degli Stati Uniti (che il più piccolo aeroporto di New York – quello più vicino a Manhattan – abbia il suo nome, beh, lo sapevate, vero?), era noto per un carattere a dir poco esuberante.

La storia politica e sociale degli USA – così come la storia del fumetto, naturalmente – non ha mai dimenticato la sua performance del luglio 1945 quando, durante un lungo sciopero (17 giorni) dei distributori di periodici, decise nello stupore generale di leggere alcune pagine dei supplementi a fumetti in diretta radiofonica (ripreso anche dalle telecamere), come servizio reso soprattutto ai giovanissimi, privati delle abituali letture per ragioni a loro incomprensibili.

In questi due preziosi videodocumenti vedete LaGuardia leggere il Dick Tracy di Chester Gould e Little Orphan Annie di Harold Gray. E in un impeto che suona, ai nostri smaliziati occhi di oggi, come un gesto retro’ della “bella politica di una volta”, offre anche una sintetica ‘morale’ dell’episodio di Dick Tracy: <<il denaro sporco non porta mai la felicità, ma solo sventura e tristezza>>:

And so, children, what does that mean? It means that dirty money never brings any luck! Remember, this was the money that the dope peddler, the racketeer, had in a safe deposit box. This was dirty money, like a gambler’s money. No, dirty money always brings sorrow and sadness and misery and disgrace.

Eh già: evviva Fiorello LaGuardia:

Con un grazie a Giacomo Nanni

Altri dettagli su questi documenti, li trovate qui.

Annunci

2 Risposte

  1. Sfido chiunque a rifare una cosa del genere dato che Dick Tracy attualmente grazie a Dick Locher fa davvero pena.

  2. la guardia a new york è stato più di un sindaco
    incarna (viva la banalità) davvero il sogno americano
    con i parenti sbarcati a ellis siland e lui che lavora proprio all’accoglienza degli immigrati a ellis island, immigrati che per gli usa in quel momento sono LA RISORSA più importante che hanno, ci tengo a sottolinearlo

    è ancora amatissimo da tutti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: