David Mazzuchelli e il premio (a Lucca)

Uno dei premi principali a Lucca Comics 2011 – Gran Guinigi per la Miglior Storia Lunga – quest’anno è andato ad Asterios Polyp. Il cui autore, David Mazzucchelli, da tempo ha deciso di non fare tour promozionali e non concedere interviste su quest’opera. Una scelta a mio avviso coerente con il tipo di lavoro – un discorso sulla “continuità tra moderno e postmoderno fumettistico” – che non ha nulla a che vedere con un’eccentrica postura burbera, retro’ o un po’ snob.

Lo dimostra anche il messaggio che ha fatto circolare dopo la vittoria tramite il suo editore (Coconino Press), insieme serio e divertito. Ovvero questo:

È un grande onore per me – scrive Mazzucchelli – ricevere questo riconoscimento dal prestigioso festival di Lucca, in Toscana, la terra dei miei antenati.

Devo confessare che ho sentimenti in qualche modo ambivalenti riguardo a questo premio. Riconoscimenti di questo tipo sono per loro stessa natura soggettivi: non stiamo parlando di caratteristiche quantificabili come, ad esempio, “il libro più pesante” o “quello con i caratteri tipografici più piccoli”. No: i premi, nel campo degli sforzi creativi, sono questioni più delicate e complesse. In una lunga lista di libri che include tanti diversi stili e generi, come si può decidere che quest’avventura fantasy sia meglio di quel dramma storico, oppure che questo libro di satira per adulti sia meglio di quel racconto umoristico per ragazzi?

Inoltre, non posso dimenticare che nel 1990 l’industria discografica americana assegnò il Premio Grammy per la categoria “Miglior nuovo artista” ai Milli Vanilli.

Forse in tempo reale è difficile stabilire quali opere resisteranno alla prova del tempo. Ma intanto, assegnando questo premio ad Asterios Polyp, la Giuria ha garantito che questo libro sarà letto, esaminato, indagato da persone che potrebbero discutere se l’opera sia meritevole o meno di un tale riconoscimento.

Un libro come questo non si crea nel vuoto: perciò sono grato ai miei predecessori e ai contemporanei per il loro aiuto nel creare un ambiente nel quale Asterios Polyp può esistere. Vorrei anche ringraziare il mio amico Igort e tutti quelli che lavorano alla Coconino Press per la loro pazienza e l’impegno nell’affrontare le sfide e i mal di testa che ho infilato nel progetto di questo libro.

Tantissime grazie a tutti, davvero.

PS Nei prossimi giorni, qualche commento a margine di LCG 2011.

About these ads

Una Risposta

  1. He! Vagli a dare torto, al Super Mazzucchelli :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.225 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: